venerdì 30 dicembre 2011

Scultura: la scuola professionalizzante

Adoro la vita!
E' meravigliosa, incredibile, stupefacente.
Appena credi che tutto sia perso, che nulla abbia seguito la strada che avevi in mente, appena ti siedi, sconcertato, ad ammirare il disastro…

Si gira pagina!

…e con un incastro magico, imprevedibile, assolutamente irrazionale, si aprono nuove prospettive, le carte in tavola cambiano aspetto e si apre uno spiraglio che conduce a qualcosa "mai" ipotizzato, ma decisamente "perfetto" per te!!!

E' così che mi sono ritrovata ad iniziare la Bottega-Scuola, corso professionalizzante di scultura, presso il maestro che meglio sa interpretare - in Valle d'Aosta -
"La colorazione del legno" e la commistione tra uno stile tradizionale fortemente romantico e la ricerca verso uno stile più moderno e divertente:
Franco Crestani.
Non so esprimere quanto fossi stupita e felice di questa svolta.

E con lui sono iniziati una serie di pezzi studiati con molta attenzione.

Il primo, quello che mi ha dato maggiore soddisfazione, ha come tema la realizzazione di una ciotola.

Sembra un compito semplice, ma subito parte il desiderio di creare qualcosa di unico.
E in un mondo dove è già stato fatto praticamente tutto,
e dove tutti hanno iniziato facendo una ciotola….
trovare un'idea originale è davvero complicato.

In quel periodo volevo fare un regalo alla mia amica nadia
collezionista di ricci (animale poco pratico in ambito scultoreo).

Nasce così la mia ciotola-riccio.




Semplice nelle forme, lievemente colorata riesce a dare l'impressione di avere di fronte il musetto tenero e affabile del riccio.



E' piaciuta a tutti.
La prima ad adorarla è stata mia figlia che mi ha impedito di regalarla a Nadia.
E poi ci sono gli amici che mi hanno chiesto di comprarla….
così sono ancora qui che lavoro su questo pezzo…


…su quella pancina che sembra quasi in rilievo.
Adorabile.


A presto
xoxo
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...